Raimondo vince il torneo prederminato nazionale di Messina

marzo 4, 2011, Posted by admin at 13:29

Pronostici confermati al Torneo Nazionale Paralimpico di tennistavolo di Messina in programma domenica 26 Febbraio 2011. La kermesse sportiva messinese unica prova meridionale di qualificazione al Campionato Italiano Paralimpico ed il responsabile tecnico Alessandro Arcigli, ha visto all’opera gli atleti a dieci giorni dalla prima manifestazione di qualificazione per Londra 2012. Sotto gli occhi del delegato messinese del comitato paralimpico, Avvocato Fabio Chillemi, del Direttore Provinciale dell’Inail Sicilia Vincenzo Amaddeo, del Responsabile del Dipartimento Peloritano della Protezione Civile Regionale ing. Bruno Manfrè, del prof. Ludovico Magaudda, direttore del Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive della facoltà di Medicina dell’Ateneo peloritano e del Consigliere nazionale Cip-Fitet Paolo Puglisi, si sono dati battaglia i 42  atleti partecipanti al Torneo Nazionale Paralimpico organizzato dall’A.S.D. Eureka Messina.La manifestazione, che ha avuto come teatro il Palazzetto della cittadella universitaria, è stata vinta dagli atleti che fanno parte delle nazionali azzurre: Federica Cudia (Vicecampionessa Paralimpica e Mondiale in carica) si è aggiudicata la gara femminile in carrozzina. Salvatore Caci (Bronzo ai Mondiali di Taipei nel 2002) ha vinto la gara maschile in carrozzina e Raimondo Alecci (quinto ai mondiali di Korea nel 2010) ha dominato quella maschile in piedi.

La quarta vincitrice è una messinese, dell’A.S.D. Sport 1, e si chiama Concetta Gallo. Nella finalissima la Gallo ha avuto la meglio sulla compagna di squadra, e di allenamenti, Monica Lembo per 11-7, 11-5, 11-9. Grande soddisfazione del loro allenatore Giovanni Calabrò che, nel suo palmares di atleta, ha 10 titoli di Campione Italiano e che esordisce alla grande nel nuovo ruolo di tecnico.

Anche tra gli uomini in piedi finale in famiglia e questa volta tra due atleti dello S.C. Riposto. Vittoria, secondo pronostico, per l’esperto Raimondo Alecci su una delle numerose new entry, Adriano Nicotra di Santa Teresa Riva, piccolo centro in provincia di Messina, per 11-5, 11-6,11-7. Terzi ex aequo Augusto Casciola dell’Isola che non c’era Roma e Paolo Quattrocchi del T.T. Santhià.

Federica Cudia ha, invece, diviso il podio della donne in carrozzina con la palermitana Roberta Cascio, seconda e con l’atleta dell’A.S.D. Utopia Sport Lecce Anna Grazia Turco, terza classificata. Dominio di Salvatore Caci dell’A.S.D. Torino nella gara maschile in carrozzina. Il piemontese ha battuto in finale Carmelo Sofia dello S.C. Riposto 11-2, 11-3, 11-7, mentre in semifinale aveva superato il palermitano, tesserato con lo Sport e Cultura Sophia, Emanuele Carini per 11-2, 11-5, 11-6. Nell’altra semifinale era stato sconfitto da Carmelo Sofia il palermitano Paolo Puglisi dell’A.S.D. Alba per 11-7, 16-14, 16-14.

Tra le società vittoria per lo S.C. Riposto con 56 punti davanti allo Sport 1 di messina con 54 ed alla Pol. Alba di Palermo con 26 punti.

C’è grande soddisfazione nel settore paralimpico della Fitet per i numeri più che confortanti  del settore che, a questo punto (dopo le prove di Torino e Roma) danno un totale di circa 150 atleti partecipanti all’attività paralimpica, con quasi 50 nuovi atleti. Il  notevole incremento di atleti, infatti, ha superato ogni aspettativa di inizio anno. Alla manifestazione di Messina era presente anche il responsabile tecnico delle nazionali azzurre il messinese Alessandro Arcigli, che ha tratto significative indicazioni a 10 giorni dalla prima manifestazione internazionale (Budapest dal 9 Marzo) valida per la qualificazione alle Paralimpiadi di Londra 2012.

Raimondo Alecci